Tesi di laurea - modalità e scadenze

Per le prove finali e il conseguimento dei titoli di studio si rimanda al regolamento tesi.

Gli studenti sono tenuti a prendere contatti e chiedere la tesi al relatore con congruo anticipo rispetto alla data di discussione (almeno tre mesi prima per le lauree triennali ed almeno sei mesi prima per le lauree magistrali).

Almeno 60 giorni prima della data prevista per la sessione di laurea e comunque entro le date di scadenza (non sono ammesse proroghe) precisate per ciascuna sessione di tesi.

Lo studente deve presentare online, accedendo a Esse3WEB, la richiesta discussione tesi e consegnare al Servizio Segreteria corsi di laurea e didattica la documentazione precisata nel regolamento tesi.

Lo studente inoltre deve versare la somma di Euro 132,00 (tale importo è comprensivo di: contributo tesi di Euro 30,00; nr. 2 imposte di bollo virtuale da Euro 16,00 ciascuna per un totale di Euro 32,00; rilascio e spedizione pergamena, Euro 70,00).

Il pagamento deve essere effettuato tramite il sistema PagoPA.

Al momento della presentazione della domanda di tesi lo studente:

  • deve essere in regola con il pagamento di tutti i contributi e diritti prescritti
  • non deve risultare debitore di alcuna somma a qualsiasi titolo dovuta nei confronti dell'Ateneo

La richiesta discussione tesi è accolta con riserva dalla Segreteria corsi di laurea e didattica dell'Ateneo. La riserva sarà sciolta solo dopo che la predetta Segreteria avrà accertato, oltre alla regolarità della documentazione prodotta, il rispetto dei criteri previsti.

Almeno 15 giorni prima della data di sessione di laurea lo studente deve aver conseguito tutti i CFU previsti dal piano di studio del proprio corso (esclusi i CFU conseguibili con la tesi) e consegnare alla Segreteria Corsi di Laurea e Didattica dell'Ateneo la documentazione precisata nel regolamento tesi, tra cui il nulla osta rilasciato dalla Biblioteca d'Ateneo che attesti la regolarità della sua posizione relativamente alla restituzione di libri presi in prestito.


Ogni studente, accedendo ad Esse3WEB, è tenuto a verificare periodicamente i CFU acquisiti anche in rapporto al proprio piano di studio. Qualora, dal controllo delle carriere da parte della Segreteria corsi di laurea e didattica (di norma tale controllo avviene nei 15 giorni precedenti alla data stabilita per la discussione della tesi) risultino, nel rispetto del piano di studio di ciascun studente, CFU non conseguiti, viene meno la possibilità di discutere la tesi da parte dello studente.

In caso di rinvio della discussione a sessioni previste in anni accademici successivi, lo studente è tenuto a presentare una nuova richiesta di discussione tesi e a versare una indennità aggiuntiva di Euro 50,00.

Per la sessione di discussione delle tesi in caso di ricongiunzione, si veda Manifesto degli studi - parte II.

Qualsiasi variazione che dovesse intervenire per disposizione degli organi universitari rispetto a quanto sopra precisato ed al regolamento tesi, sarà comunicata in questo sito.


PERGAMENA (TITOLO FINALE IN FORMATO CARTACEO)

Il titolo finale in formato cartaceo (pergamena) verrà rilasciato successivamente alla data di discussione della tesi.

Di norma occorrono 4/6 mesi per la stampa e rilascio delle pergamene.

Poiché di norma non è previsto il rilascio di duplicati del titolo finale cartaceo, nei casi di smarrimento, distruzione o furto del diploma originale, su richiesta del titolare viene rilasciato un duplicato. Tale rilascio è sotto condizione della presentazione di autocertificazione attestante lo smarrimento/distruzione/furto/deterioramento della pergamena e il pagamento di un contributo di Euro 102,00 (il pagamento deve essere effettuato tramite il sistema PagoPA). Nel nuovo documento, firmato dal Rettore, dal Direttore del Dipartimento e dal Direttore Generale in carica, sarà riportata la dichiarazione che lo stesso è il duplicato del diploma originale.

Nel caso che la sostituzione avvenga per deterioramento del titolo originale, quest’ultimo dovrà essere riconsegnato alla Segreteria corsi di laurea e didattica che, dopo averlo annullato, lo conserverà nel fascicolo personale dell’interessato.