Alla Goldoni "Racconti di una estate"

presentazione del libro di Filippo Vincenzo Maiolo

10 Marzo 2017

Perugia, – Giovedì 16 marzo, alle ore 17.30, nella Sala Goldoni di Palazzo Gallenga dell’Università per Stranieri di Perugia, è in programma la presentazione del libro “Racconti di una estate” (Morlacchi Editore) di Filippo Vincenzo Maiolo. All’incontro interviene Pasquale Guerra tra letture a cura di Lino Fioretto e Sonia Giugliarelli, e intermezzi musicali con il violinista Lorenzo Masciarelli. Sarà presente l'autore.

“Racconti di una estate” è un libro di sette brevi racconti con altrettante situazioni diverse. Umani ed animali manifestano, per condividerli con il lettore, sentimenti che accomunano tutte le creature della terra. Si può avvertire la limitatezza dell’aggettivo “umano” quando ci si riferisce alle emozioni che determinano le azioni di uomini e animali: «...tutto quello che lui [uomo o animale?] non dice, la compagna della sua vita lo legge negli occhi lucidi, rivolti verso l’orizzonte, nella voce insolitamente dolce, nella gola che deglutisce come dovesse ingoiare un boccone troppo grosso.» Si narra di situazioni “diversamente” reali, sia perché accadono fatti inspiegabili: «Il cancelletto è lì senza senso a consentire il passaggio quando da qualunque altra parte sarebbe possibile passare. Il capanno non c’è più, ma c’è la porta, che sta in piedi non si sa come e per consentire di entrare in un capanno che non c’è.» sia perché è la stessa realtà a sorprenderci con situazioni impreviste ed imprevedibili.  La stessa realtà che appare così diversa agli occhi di un adulto, di un adolescente, di un bambino, di un animale. A noi spesso gli animali appaiono strani, ma quanto siamo strani noi ai loro occhi? Proviamo a guardare con occhi diversi, abbandonandoci al flusso della vita così come fanno i due adolescenti: «…si parlano sottovoce, si guardano fisso negli occhi e si parlano anche in silenzio, continuamente… uno vicino all’altra e intanto i loro occhi si tuffano e si perdono negli occhi dell’altro.»

Filippo Vincenzo Maiolo è preside del Liceo Classico (oggi anche Musicale) “Annibale Mariotti” di Perugia. Dopo gli studi classici si è laureato in Chimica presso l’Università di Genova. Nello stesso anno ha iniziato l’esperienza di ricercatore volontario presso la Facoltà di Farmacia di Perugia. Due mesi dopo ha iniziato l’insegnamento nelle Scuole Superiori.