Accesso degli studenti stranieri ai corsi di laurea

Accesso ai corsi di laurea degli studenti non comunitari residenti all'estero

L'accesso è regolato da apposita circolare MIUR che può essere consultata sul sito internet http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/ .

Eventuali informazioni e chiarimenti potranno essere richiesti al Servizio Segreteria corsi di laurea e didattica.

L'immatricolazione si intende regolarizzata previa valutazione dell'Ateneo, dopo:

  • la verifica dell'autenticità della documentazione prodotta e della sussistenza di tutti gli elementi e requisiti utili al fine dell'immatricolazione
  • lo svolgimento dei colloqui in ingresso
  • il pagamento della contribuzione universitaria
  • esibizione del Visto e del permesso di soggiorno

Per gli studenti che si iscrivono ad un corso di laurea magistrale è obbligatoria la preventiva valutazione del possesso dei requisiti curriculari da parte della Segreteria corsi di laurea.

Per gli studenti stranieri non comunitari residenti all'estero (richiedenti visto) che non sono stati esonerati dalla prova di conoscenza della lingua italiana, in base alla circolare del Ministero Italiano di cui sopra, è prevista una prova di conoscenza della lingua italiana, a livello B2 del QCER, in aggiunta ai colloqui in ingresso cui sono tenuti tutti gli studenti italiani e stranieri.

Ammissione ai corsi di laurea triennale

Titolo di studio necessario per l'ammissione ai corsi di laurea triennale

Hanno accesso ai corsi di laurea triennale tutti i candidati in possesso di un titolo di studio equipollente al diploma di scuola secondaria superiore, ottenuto al termine di 12 anni di scuola.

I candidati in possesso di diploma di scuola superiore ottenuto dopo 10 o 11 anni di scolarità devono presentare, oltre al diploma di studi secondari, la certificazione accademica che, nel caso di 11 anni di scolarità, attesti il superamento di tutti gli esami previsti per il primo anno di Università nel proprio Paese o, nel caso di 10 anni di scolarità, attesti il superamento di tutti gli esami previsti per i primi due anni di Università nel proprio Paese.

La certificazione accademica consente l’immatricolazione al primo anno accademico e l’abbreviazione della carriera universitaria solo nel caso in cui la durata della frequenza universitaria sia superiore al periodo utile ad integrare il periodo scolastico mancante.

I candidati provenienti da Paesi in cui è previsto uno speciale esame di ammissione all’Università (prova di idoneità accademica), devono presentare, oltre al Diploma di studi secondari, anche la certificazione relativa a tale esame di ammissione con indicazione del voto ottenuto.

Documenti da consegnare all'Università insieme alla domanda di preiscrizione ai corsi di laurea triennale

  • titolo finale in originale degli studi secondari, con indicazione del voto finale o certificato sostitutivo a tutti gli effetti di legge; certificato attestante il superamento della prova di idoneità accademica quando prevista
  • certificato attestante gli studi accademici parziali già compiuti se il titolo di studio è stato conseguito al termine di un periodo inferiore a 12 anni di scolarità o se si richiede abbreviazione di corso (in questo caso il certificato dovrà specificare gli esami superati ed essere corredato da documentazione ufficiale circa i programmi degli stessi esami)
  • diplomi o certificati di conoscenza della lingua italiana
  • 2 fototessera a colori, di cui una autenticata dalla Rappresentanza diplomatica Italiana competente per territorio
  • fotocopia di un documento di identità non scaduto
  • dichiarazione di valore*

*La dichiarazione di valore, che va richiesta alla Rappresentanza diplomatica italiana nel proprio Paese di competenza, è un certificato che accerta e conferma che il titolo di studio di scuola secondaria superiore, posseduto da chi fa richiesta, consente l’ammissione ai corsi universitari nel Paese nel quale è stato conseguito.

Tutti i documenti in lingua straniera richiesti per la prescrizione devono essere legalizzati dalla Rappresentanza Diplomatica italiana e tradotti in lingua italiana.

La traduzione può essere fatta da traduttori locali e gli studenti devono richiedere alla Rappresentanza diplomatica italiana, competente per territorio, la certificazione della conformità stessa della traduzione.

Tutti gli studenti stranieri ammessi, al pari degli studenti italiani, devono sostenere un colloquio, non selettivo, da non confondere con il test di conoscenza della lingua italiana previsto per il giorno 2 settembre 2019, di verifica della personale preparazione.

Informazioni relative alle modalità di partecipazione, data e sede di svolgimento di tale colloquio potranno essere richieste alla Segreteria corsi di laurea.

Ulteriori informazioni sono contenute nel Manifesto degli studi.

Ammissione ai corsi di laurea magistrale

Titolo di studio necessario per l'ammissione ai corsi di laurea magistrale

Hanno accesso ai corsi di laurea magistrale tutti i candidati in possesso di un titolo di studio universitario equivalente al titolo italiano di laurea triennale di primo livello.

RILASCIO, DA PARTE DELL'UNIVERSITÀ, DELLA LETTERA DI IDONEITÀ ALL'IMMATRICOLAZIONE AD UN CORSO DI LAUREA TRIENNALE O MAGISTRALE

Documenti da far pervenire, in copia, all'Università al fine di ottenere la lettera di idoneità alla immatricolazione necessaria per il rilascio del visto per studio universitario da pate della Rappresentanza Diplomatica Italiana:


PER GLI STUDENTI INTERESSATI AD IMMATRICOLARSI AD UN CORSO DI LAUREA TRIENNALE la documentazione da produrre è la seguente:

TITOLI DI STUDIO
  • Certificato o documento sostitutivo, con relativa traduzione in lingua italiana, relativo al Diploma di Scuola secondaria superiore conseguito nel proprio Paese. Nella certificazione dovranno essere precisati: la denominazione del DIploma, l'Istituzione ove iltitolo è stato conseguito, l'anno di conseguimento del titolo e la scolarità con la quale il titolo di studio è stato conseguito. Si ricorda che per la normativa italiana, per essere ammessi all'Università, il titolo conseguito all'estero deve essere acquisito con almeno dodici anni di scolarità. Inoltre, se nel Paese dello studente, per l'accesso all'Università sono previste prove di idoneità accademiche (es. GaoKao), nella certificazione va precisato se sono state superate o meno le prove di idoneità predette.
  • Certificato di documento sostitutivo, con relativa traduzione in lingua italiana, relativa agli studi universitari compiuti qualora il DIploma di cui sopra sia stato conseguito con una scolarità inferiore ai dodici anni (almeno un anno di Università deve essere completato se la scolarità è di undici anni, oppure due anni qualora la scolarità è stata di dieci anni.
CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA
  • Certificato o documento sostitutivo, con relativa traduzione in lingua italiana, relativo alla conoscenza della lingua italiana, livello conseugito e Istituzione presso la quale la certificazione è stata conseguita. In assenza di certificazione o a completamento della predetta certificazione, lo studente potrà produrre lettere di presentazione di docenti o altri documenti (es. Lettera di motivazioni) con relativa traduzione in lingua italiana e relative alla conoscenza dell'italiano dello studente. Gli studenti non in possesso di certificazione o altri documenti, ma già in possesso di una buona conoscenza della lingua italiana, devono precisare le modalità con cui hanno imparato la lingua italiana.
CURRICULUM VITAE
COPIA DI DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO IN CORSO DI VALIDITÀ (Passaporto)

PER GLI STUDENTI INTERESSATI AD IMMATRICOLARSI AD UN CORSO DI LAUREA MAGISTRALE

TITOLO DI STUDIO
  • Certificato o documento sostitutivo, con relativa traduzione in lingua italiana, relativo alla laurea conseguita nel proprio Paese. Nella certificazione dovranno essere precisati: la denominazione della laurea, l'Istituzione di conseguimento della laurea, la durata in anni del corso di studi e l'anno accademico di conseguimento del titolo.
  • Certificato o documento sostitutivo, con relativa traduzione in lingua italiana, relativo agli esami sostenuti per il conseguimento della laurea.
CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA
  • Certificato o documento sostitutivo, con relativa traduzione in lingua italiana, relativo alla conoscenza della lingua italiana, livello conseguito e Istituzione presso la quale la certificazione è stata conseguita. In assenza di certificazione o al completamento della predetta certificazione, lo studente potrà produrre Lettera di Presentazione di docenti o altri documenti (es. Lettera di motivazioni), con relativa traduzione in lingua italiana e relative alla conoscenza dell'italiano dello studente. Gli studenti non in possesso di certificazione o altri documenti ma già in possesso di una buona conoscenza della lingua italiana, devono precisare le modalità con cui hanno imparato la lingua italiana.
CURRICULUM VITAE
COPIA DI DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO IN COSO DI VALIDITA' (Passaporto)

Tutti i documenti richiesti dovranno essere prodotti in lingua italiana.

Nella lettera di doneità alla immatricolazione viene precisata la documentazione (Dichiarazione di valore etc.) reativa al titolo di studio utile per l'ammissione al corso prescelto che, in originale, lo studente deve presentare all'arrivo a Perugia.

La dichiarazione di valore, che va richiesta alla Rappresentanza Diplomatica Italiana nel prorpio Paese di competenza, è un certificato che accerta e conferma che il titolo di studio di scuola secondario superiore, posseduto da chi fa richiesta, consente l'ammissione ai corsi universitari nel Paese nel quale è stato conseguito.

Tutti gli studenti stranieri ammessi, al pari degli studenti italiani, devono sostenere un colloquio, non selettivo, da non confondere con il test di conoscenza della lingua italiana, di verifica della personale preparazione.

Informazioni relative alle modalità di partecipazione, data e sede di svolgimento di tale colloquio potranno essere richieste alla Segreteria corsi di laurea.

Ulteriori informazioni sono contenute nel Manifesto degli studi.