Corso per Mediatore europeo per l'intercultura

bandiera dell'Unione Europea

logo del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

logo del Ministero dell'Interno

FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE 2014 – 2020
Obiettivo specifico 2 Integrazione/Migrazione legale – Obiettivo Nazionale 3 Capacity building
PROG-1366 “ MICSE Mediatore per l'Intercultura e la Coesione Sociale in Europa”

ragazzi sorridenti e faccine che ne riproducono le espressioni

A.A. 2019-2020

Il Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale in Mediatore Europeo per l’Intercultura, a valere sul progetto FAMI PROG-1366 “MICSE Mediatore per l'Intercultura e la Coesione Sociale in Europa”, fornisce una formazione di base per svolgere attività di mediazione interculturale a livello professionale in ambiti come quello giuridico, scolastico e sociosanitario. Il ruolo del mediatore interculturale rappresenta una sorta di "ponte" tra gli immigrati e le istituzioni italiane, per facilitare e promuovere una corretta integrazione degli stranieri nella società italiana.

L'Università per Stranieri di Perugia ha una lunga esperienza di formazione di studenti provenienti da numerosi paesi ed è dunque sede ottimale per un corso dedicato alla mediazione interculturale. L’approccio è interdisciplinare e comprende una formazione di tipo giuridico e legislativo, storico, pedagogico, sociologico, della mediazione culturale e religiosa, della gestione e risoluzione dei conflitti.

L'attività di tirocinio completa il percorso formativo, consentendo di sviluppare abilità pratiche di analisi, gestione, rimozione di barriere culturali e linguistiche e riduzione di equivoci interculturali.

Nell’ambito dei corsi di laurea triennale, verranno riconosciuti agli studenti fino ad un massimo di 60 CFU, a seconda del piano di studi.

brochure del corso (pdf)


Sbocchi occupazionali

I professionisti formati dal corso saranno in grado di operare all’interno di organizzazioni pubbliche e private, in enti non governativi e Onlus, in istituti scolastici e di formazione, in ospedali, carceri e istituzioni in genere.

La globalizzazione e l’avvento di società multiculturali richiedono figure professionali capaci di intervenire in situazioni sociali, culturali, giuridiche, educative e territoriali caratterizzate dalla presenza di persone provenienti da culture differenti, con diversi modelli linguistici, religiosi e culturali.


Destinatari e posti disponibili

Il corso è aperto a diplomati di scuola secondaria superiore, senza limiti di età e di provenienza geografica, che intendano specializzarsi nel campo della mediazione interculturale.

Il corso verrà attivato con un minimo di 60 iscritti extracomunitari.
Il numero massimo è di 100 partecipanti.


Iscrizione e borse di studio

Il corso è realizzato in collaborazione con il MIUR e finanziato con i fondi del Programma Nazionale FAMI. L'iscrizione al corso è pertanto gratuita.

Sono inoltre previste n. 60 borse di studio di € 200 ciascuna riservate agli studenti extracomunitari.

Le borse di studio verranno assegnate ai primi 60 iscritti in base all’ordine temporale di arrivo delle iscrizioni.


Durata del corso

Il corso avrà inizio il 30 marzo 2020 e terminerà il 30 ottobre 2020, per un monte ore complessivo di 324 ore di lezione (di cui fino al 40% on line e il restante di didattica frontale) e di 36 ore tirocinio, per un totale di 360 ore.


Requisiti di ammissione

Unico requisito per l’ammissione al corso è il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore, o di un equivalente titolo di studio conseguito all’estero.

In caso di titolo di studio conseguito all’estero è richiesta al momento dell'iscrizione la traduzione italiana del titolo di studio rilasciata da un traduttore ufficiale.

In base all’art. 25 della Convenzione ONU sui rifugiati, i cittadini extracomunitari, che godono dello status di protezione internazionale, possono autodichiarare il proprio titolo di studio.

Il requisito dovrà essere posseduto dai candidati alla data di scadenza prevista dal bando per la presentazione della domanda di partecipazione.

L’iscrizione al corso è compatibile con l’iscrizione ad altro corso di formazione o alta formazione universitaria.


Modalità di presentazione della domanda di ammissione

La domanda di ammissione al corso va presentata attraverso l'apposita procedura on-line entro le ore 23:55 del 15 marzo 2020. Una volta chiusa la procedura, il sistema invierà al candidato, tramite email, una ricevuta della domanda presentata. 


Piano didattico

SSD docenti ore CFU

Diritto Internazionale

Tematiche: Le istituzioni italiane ed europee; le organizzazioni internazionali e la gestione dei fenomeni migratori; la tutela delle minoranze nei paesi europei; la cooperazione internazionale; mediazione e gestione dei conflitti in ambito internazionale.

Prof. Roberto Giuffrida

professore associato dell'Università per Stranieri di Perugia

36 6

Diritto Internazionale

Tematiche: L'evoluzione della normativa italiana in materia d'immigrazione dalla Legge Martelli (1990) a oggi; la normativa sulla cittadinanza e l'asilo politico in Italia; politiche e diritto dell'immigrazione nei paesi europei; i canali legali d'ingresso in Italia e in Europa.

Prof.ssa Maura Marchegiani

ricercatrice dell'Università per Stranieri di Perugia

36 6

Glottologia e linguistica

Tematiche: Lineamenti di sociolinguistica; la mediazione interculturale nelle scuole.

Prof.ssa Stefania Scaglione

professore associato dell'Università per Stranieri di Perugia

36 6

Didattica delle lingue moderne

Tematiche: La normativa riguardante l'apprendimento dell'Italiano e la certificazione linguistica; la mediazione linguistica.

Prof.ssa Borbala Samu

ricercatrice dell'Università per Stranieri di Perugia

36 6

Sociologia generale

Tematiche: La mediazione interculturale per i rifugiati e richiedenti asilo; Coesione sociale e integrazione; Sviluppo sociale della famiglia e questioni di genere; le dimensioni etiche nella relazione di aiuto; il processo di aiuto.

Prof.ssa Stefania Tusini

ricercatrice dell'Università per Stranieri di Perugia

36 6

Sociologia dei processi culturali e comunicativi

Tematiche: Società italiana e immigrazione; idee di cittadinanza e teorie d'integrazione; mass media, social media e questioni dell'immigrazione e dell'integrazione; lo spazio urbano come luogo d'integrazione.

Prof. Rolando Marini

professore associato dell'Università per Stranieri di Perugia

36 6

Storia contemporanea

Tematiche: Storia d'Italia in età contemporanea; Storie e problemi delle migrazioni internazionali; L'Italia da paese di emigranti a terra di immigrazione; Globalizzazione e società plurali.

Prof. Valerio De Cesaris

professore associato dell'Università per Stranieri di Perugia

36 6

Discipline demoetnoantropologiche

Tematiche: Culture e civiltà delle popolazioni; la metodologia del dialogo nella dimensione interculturale; la mediazione interculturale nella società plurale.

Prof.ssa Elisa Rapisarda

docente a contratto

36 6

Psicologia sociale

Tematiche: La relazione d'aiuto in ambito interculturale; psicologia dello sviluppo e dell'educazione; le relazioni interculturali in ambito lavorativo; il sostegno psicologico in situazioni di discriminazione.

Prof. Aldo Stella

Docente a contratto

36 6
Tirocinio   36 6
Totale   360 60

Lo studio personale avverrà su testi, dispense e materiale didattico fornito dai docenti.